Dolci

Colomba soffice farcita

Quest’anno trasgredisco alle regole! Niente colomba tradizionale, ma una simpatica variazione sul tema. L’aspetto è molto simile a quello del dolce pasquale per eccellenza, ma il contenuto è una vera…sorpresa! Si tratta di una torta soffice, la cui ricetta originale è stata sfornata da Benedetta Parodi, farcita con crema allo zabaione e glassata lateralmente al cioccolato e in superficie come le colombe. Volete provare?

IMGP6941

INGREDIENTI (per uno stampo da 750 g)

Per la torta

  • 300 g farina 00
  • 200 g zucchero
  • 200 g burro
  • 50 g albicocche secche
  • 50 g cioccolato fondente
  • 4 uova grosse (le mie pesavano 260 g)
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1/2 fiala di aroma alla vaniglia
  • 1/2 fiala di aroma ai fiori di arancio

Per la crema allo zabaione

  • 2 tuorli
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 2 bicchierini di marsala secco
  • 1/2 bicchiere di latte

Per la glassa al cioccolato

  • 100 g cioccolato fondente
  • 30 g burro

Per la glassa superficiale

  • 50 g farina di mandorle (o mandorle pelate macinate)
  • 50 g zucchero a velo
  • 2 albumi
  • 1 cucchiaio di maizena
  • 1/2 fiala di aroma alla vaniglia
  • 1/2 fiala di aroma ai fiori di arancio
  • mandorle intere non pelate
  • granella di zucchero

PROCEDIMENTO

Non scoraggiatevi per la lunga lista di ingredienti…la ricetta è più lunga a dirsi che a farsi!

Partite con la glassa superficiale: sbattete i due albumi in una ciotolina (basta la tazza che usate per la colazione!), incorporate la farina di mandorle, poi gli aromi, lo zucchero a velo e, infine, la maizena. Vi consiglio di mescolare velocemente a mano con una frusta, in modo da rimuovere eventuali grumi che si formeranno. Una volta che la glassa sarà omogenea, lavate la frusta e mettete da parte.

Ora tocca alla torta: montate con le fruste elettriche le uova con lo zucchero in una ciotola o una insalatiera. Quando il composto sarà chiaro e spumoso, aggiungete il burro fuso e gli aromi, continuando a mescolare. Incorporate ora la farina e il lievito setacciandoli contemporaneamente, poi lavorate ancora con le frusta fino a quando la superficie sarà completamente liscia. Ora potete tagliare finemente le albicocche e il cioccolato su una taglierina, dopodiché aggiungeteli all’impasto mescolando con un cucchiaio. Versate l’impasto nello stampo e versateci sopra la glassa, che dovrà coprirlo interamente e in modo omogeneo; cospargete la granella di zucchero e le mandorle, infine mettete a cuocere in forno ventilato a 180°C per 30-40 minuti, fino a quando lo stecchino inserito al centro uscirà completamente pulito. Questo passaggio è fondamentale: se estraete la colomba poco cotta, raffreddandosi si affloscerà…ed è un bruttissimo spettacolo!!

Mentre la torta si raffredda, passate alla farcia allo zabaione. Con la frusta (l’avete lavata, vero?) mescolate i tuorli con lo zucchero all’interno di un pentolino, ma non è necessario che diventino spumosi. Sempre con la frusta in movimento, versate il marsala e il latte. Accendete il fornello a fiamma bassa e, continuando a mescolare, attendete che la crema si addensi. La consistenza giusta è quella di una crema priva di grumi che scende con difficoltà dal cucchiaio.

E’ fredda la torta? Allora potete togliere la carta dello stampo e tagliare la colomba  a metà dello spessore usando un coltello lungo con lama liscia. Stendete la farcia allo zabaione aiutandovi con una spatola e prestando attenzione a non farla debordare dal perimetro della torta, anzi, meglio restare a mezzo centimetro dal bordo. Coprite con l’altra metà della colomba.

Sciacquate il pentolino dello zabaione perchè manca l’ultimo passaggio: la glassa al cioccolato, che andrà messo a sciogliere assieme al burro. Io per comodità non scelgo mai la tecnica a bagnomaria, ma preferisco mescolare continuamente a fiamma bassa, sollevando di tanto in tanto il tegame dal fuoco. Spegnete poco prima che il cioccolato sia completamente sciolto, tanto l’elevato calore farà il suo giusto dovere. Aiutandovi con un pennello piatto (da cucina!) o, se non l’avete, con una spatolina, spennellate lo spessore della torta in senso verticale, seguendo l’orientamento della scanalature impresse dallo stampo. Finché il cioccolato è ancora caldo, cospargete la superficie della colomba con lo zucchero a velo (passaggio facoltativo) e spostate infine il dolce nel piatto da portata.

IMG_7278

Vi dico la mia…

Mi raccomando, al momento della portata la glassa al cioccolato deve essere completamente fredda. Tuttavia non c’è bisogno di mettere il dolce in frigorifero, altrimenti il burro della torta potrebbe causarne l’indurimento.